energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

A Montemurlo nasce il “Cammino dell’acqua”

Montemurlo –  A Montemurlo c’è un nuovo modo per scoprire il territorio: è un “sentiero blu” che costeggia il torrente Bagnolo e arriva al bacino idrico di Montachiello. Un percorso sulle vie dell’acqua che unisce natura, storia e riflessione sull’importanza di una corretta gestione ambientale. Sarà inaugurato ufficialmente sabato 27 maggio ore 10 in piazza Bini il “Cammino dell’acqua” lungo il torrente Bagnolo.

Un percorso trekking ad anello di 7,1 km, adatto a tutti, che consentirà ai camminatori di scoprire il paesaggio fluviale lungo il torrente Bagnolo. Al taglio del nastro e alla scopertura del primo pannello informativo, che introduce alla visita, interverranno il sindaco Simone Calamai, l’assessore all’ambiente, Alberto Vignoli, un rappresentante di Publiacqua e del Cgfs. Al termine dell’inaugurazione si potrà percorrere in autonomia il sentiero, segnalato da 30 cartelli direzionali e quattro pannelli informativi, che raccontano il ciclo di potabilizzazione dell’acqua in un’ottica di valorizzazione della risorsa idrica e del consumo dell’acqua del rubinetto. Il percorso lungo il Bagnolo presenta un dislivello di 275 metri e ha una durata di percorrenza prevista di 2,5 ore. I lavori di pulizia del sentiero e d’installazione dei pannelli informativi e didattici sono stati curati da la Banda dei malandrini, Ikp Prato e Cgfs.

«Il “Cammino dell’acqua” ha una duplice finalità – spiega l’assessore all’ambiente del Comune di Montemurlo, Alberto Vignoli – da un lato presentiamo un percorso trekking facile e adatto a tutti. Allo stesso tempo proponiamo un’esperienza didattica sull’ importanza della tutela e della manutenzione degli invasi, dei torrenti e dell’ambiente collinare».

Il Cammino dell’acqua lungo il Bagnolo ha un costo complessivo di 7 mila euro ed è cofinanziato al 50% dal Comune e da Publiacqua attraverso il bando “I Comuni dell’acqua”, rivolto al sostegno alle iniziative di valorizzazione e tutela ambientale.

I primi a percorrere il “Cammino dell’acqua” saranno gli studenti delle scuole montemurlesi. Venerdì mattina, 26 maggio, una classe della scuola dell’infanzia, una della primaria e una delle medie del comprensivo “Margherita Hack” percorreranno in anteprima il sentiero fluviale, inaugurando il percorso.

Rientrano tra gli eventi di promozione del “Cammino dell’Acqua”, la corsa non-competitiva e la camminata ludico-motoria “A spasso per i borghi”, promosse dalla Banda dei Malandrini con il patrocinio del Comune di Montemurlo, per venerdì 26 maggio con ritrovo alle ore 18,30 da piazza della Libertà. Un cammino ricco di suggestioni tra antichi borghi, torrenti, cascate e ville storiche, al quale possono partecipare tutti. Tre i percorsi proposti di 3, 5 o 10 Km a velocità libera. Per partecipare alla manifestazione è prevista una quota simbolica di partecipazione di 1 euro. Tutto il ricavato sarà donato al progetto “Vela” del Comune di Montemurlo che si occupa del sostegno alle famiglie indigenti.Tutte le informazioni relative alle iscrizioni e al percorso delle camminate sono disponibili sul sito www.bandadeimalandrini.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »